L'Armarium dell'AICC


 

Pierini-Tosi, Capire il greco

 

R. Pierini - R. Tosi, Capire il greco, Bologna, Pàtron Editore, 2014, 2 voll.

 

Segnalo molto volentieri la pubblicazione, molto recente, per i tipi di Pàtron Editore, Bologna, 2014, del volume Capire il greco, a cura di Rachele Pierini e Renzo Tosi. Il volume (pp. 239) si articola in due parti: la prima (Grammatica, a c. della Pierini) costituisce un chiaro ed aggiornato disegno della grammatica greca, compiutamente analizzata nei suoi aspetti fonetici, morfologici e sintattici. La seconda parte (Testi, a c. di Tosi) è una ragionata guida a tradurre dal greco e, a mio avviso, anche in greco. Il volume è chiuso da una bibliografia essenziale (Strumenti) e da un indice analitico, che accresce il valore dell’opera. Siamo particolarmente grati ai due Autori per questo eccellente manuale, che può essere proficuamente utilizzato da studenti e docenti. M. C.


 

Casarino-Raschieri (edd.), Figure e Autori dell’Epica

 

Casarino-Raschieri (edd.), Figure e Autori del Romanzo

 

S. Casarino-A.A. Raschieri (edd.), Figure e Autori dell’Epica. Atti del Convegno, Sala Ghislieri, Mondovì, 8-11 aprile 2011, Aracne editrice, Roma 2013, pp. 190.

 

S. Casarino-A.A. Raschieri (edd.), Figure e Autori del Romanzo, Aracne editrice, Roma 2013, pp. 202.

 

Segnalo molto volentieri questi due volumi pubblicati, nell’àmbito della Delegazione cuneese della nostra Associazione, da Stefano Casarino e Amedeo Alessandro Raschieri. Il primo, che raccoglie gli Atti di un Convegno svoltosi nel 2011 a Mondovì, illustra alcune figure e alcuni Autori dell’Epica, dagli omerici Ettore, Achille, Odisseo a Lucrezio, da D’Annunzio alla Gerusalemme Liberata. Il volume costituisce un prezioso contributo alla storia del genere epico attraverso i secoli.

 

Il secondo volume ripercorre alcuni momenti della storia del romanzo, da Petronio ed Apuleio al romanzo bizantino, dall’Orlando Furioso a Il fu Mattia Pascal di Pirandello, da La Storia di Elsa Morante alle tante narrazioni spettrali.

 

Si tratta, in conclusione, di due volumi originali, piacevoli da leggere e molto istruttivi.


 

Lacaita-Fugazza, L’istruzione secondaria nell’Italia unita

 

C.G. Lacaita - M. Fugazza (a c. di), L’istruzione secondaria nell’Italia unita. 1861-1901, Milano, Franco Angeli, 2013, pp. 412.

 

Un agile e, al tempo stesso, informatissimo volume sull’evoluzione dell’istruzione nel nostro Paese nel cinquantennio successivo all’unificazione. Particolarmente interessante l’articolo di Giovanni Benedetto, Rifar da capo: l’istruzione classica dopo l’Unità, e di Giorgio Chiosso, L’editoria scolastica e l’istruzione classica. M.C.


 

Cozzolino, Quasimodo e la poesia antica

 

Andrea Cozzolino, Quasimodo e la poesia antica, Studi latini, 82, Loffredo Editore, Napoli 2012, pp. 62. Euro 11.

 

Agile, delizioso libretto, nel quale l’A., eccellente latinista dell’Università degli Studi “Federico II”, rilegge le traduzioni quasimodiane di testi poetici greci e latini. Per l’A. Quasimodo è «un poeta del XX secolo» che «da poeta legge i suoi predecessori e come poeta li riproduce in una lingua che è innanzitutto la “sua”: giacché non è certo un caso che molte “parole quasimodiane” alternino la loro presenza tra i canti originali del poeta di Modica e la sue versioni». M.C.


 

Canfora-Cardinale, Disegnare il futuro con intelligenza antica

 

L. Canfora - U. Cardinale, Disegnare il futuro con intelligenza antica. L’insegnamento del latino e del greco in Italia e nel Mondo, Bologna, Il Mulino, 2012, pp. 536.

 

Si tratta di un prezioso, documentatissimo volume che delinea un quadro nitido della fortuna attuale dell’insegnamento delle discipline classiche nelle scuole e nelle università di tutto il mondo.

Mi permetto di segnalare il mio articolo L’Associazione Italiana di Cultura Classica e lo studio dell’antichità greca e romana, pp. 193-200. M.C.

Comunicazioni del Presidente da far circolare tra i Soci

 

Cari Presidenti, care Socie, cari Soci,


Vi scrivo per darvi una serie di comunicazioni:

 

1. Come certamente saprete, il prossimo Congresso Nazionale AICC si svolgerà il 20 e 21 ottobre 2018 a Messina, organizzato dalla locale Delegazione, presieduta da Anita Di Stefano. Esso avrà per titolo "Salvatore Quasimodo a cinquanta anni dalla morte".
2. Nei due giorni del Congresso si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo Nazionale. Il seggio elettorale, che si troverà in una sala attigua all'Aula Magna dell'Università di Messina, sede del Congresso, sarà attivo dalle 9:00 di sabato 20 ottobre alle 13:00 di domenica 21. Subito dopo comincerà lo spoglio delle schede.
3. Nelle prossime settimane ciascun Presidente riceverà un plico contenente un numero di schede elettorali di poco superiore al numero dei Soci della propria Delegazione. Il Presidente avrà cura di distribuire ai propri Soci le schede elettorali.
4. Ogni Presidente potrà raccogliere le schede votate dai propri Soci e inviarle per posta in un plico all'indirizzo della Segreteria del Congresso. Naturalmente ogni Socio può inviare la propria scheda per posta allo stesso indirizzo o consegnarla di persona al seggio elettorale. Un Socio che sia rappresentante ufficiale di una Delegazione può di persona consegnare al seggio elettorale un gruppo di schede di Soci di quella Delegazione.
5. Nel plico inviato ai Presidenti sarà contenuto materiale illustrativo del Congresso e delle modalità di voto.
6. L'Assemblea Generale si terrà domenica 21 ottobre a partire dalle ore 11:30.

 

Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento e, nella speranza di incontrarvi numerosi a Messina, Vi invio molti cordiali saluti.

 

Mario Capasso

In primo piano

Appuntamenti

• 29.09.2018 - Vittorio Veneto
Convegno Nike

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Italiana di Cultura Classica, Centro di Studi Papirologici dell'Università del Salento. Complesso Studium 2000, Edificio 5, via di Valesio, 73100 Lecce - Italia - Codice fiscale: 95018950634